annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Volo in zona rossa in orari di non attività.

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Volo in zona rossa in orari di non attività.

    Buongiorno a tutti.
    sono un neofita e sto cercando di capire se mi sto comportare nel modo corretto.
    Posseggo un APR di 249 g. che utilizzo al momento senza attestato A1/A3 per uso ricreativo.
    Mi trovo a risiedere in zona rossa per la presenza di una aviosuperfice, definita da D flight come " zona vietata alle operazioni UAS quando attiva ".
    La zona è attiva in orari definiti dal sito AIP ( lun-gio 7.30-15.15 - ven 7.30-10.45).
    In questo caso, è consentito il volo in questa zona al di fuori degli orari di attività?
    quali sono i limiti e la quota massima da rispettare?
    Grazie.

  • #2
    Ciao e benvenuto, data la definizione su D-flight " zona vietata alle operazioni UAS quando attiva ", fuori dagli orari di attivazione: La zona è attiva in orari definiti dal sito AIP ( lun-gio 7.30-15.15 - ven 7.30-10.45) dovresti poter volare.

    Per la quota massima da rispettare generalmente viene scritto nelle note, non riesci a lasciare un riferimento piu' preciso al luogo che ti riferisci, in maniera da poter controllare?

    Commenta


    • #3

      Ciao e grazie per la risposta, mi trovo all'interno della zona rossa del aereobase di Rivolto.
      Allego screen di Dflight e AIP. Nelle note non trovo indicazioni relative al volo nel periodo di non attività.
      Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   Screenshot_20231211-212049_DFlight.jpg* Visite: 3* Dimensione: 37.3 KB* ID: 916702

      Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   Screenshot_20231211-212225_Acrobat for Samsung.jpg* Visite: 4* Dimensione: 87.4 KB* ID: 916703

      Commenta


      • #4
        Ciao.
        Non è proprio così...se guardi bene l'aip che hai postato, al punto 3 nei remarks c'è chiaramente scritto che per il sorvolo dell'area va SEMPRE richiesta autorizzazione ad Aviano Approach ed alla torre di controllo di Rivolto.
        Del resto, in nessuna zona rossa in Italia è consentito il volo senza specifica autorizzazione, figuriamoci in area militare (Rivolto è una base militare, e sede della pattuglia acrobatica nazionale). Le zone rosse in Italia hanno tutte il divieto di volo ai droni, a maggior ragione se in classe Open, salvo autorizzazione di Enac o degli enti proposti.
        Riporto testualmente dal sito di Enac:

        Nelle zone geografiche UAS istituite per motivi di safety è proibito il volo di UAS in categoria OPEN.
        In alcune zone rosse, istituite per motivi diversi dalla safety, si può invece volare anche in categoria OPEN, previo nulla osta al volo rilasciato dall’Ente/società che a suo tempo ne ha richiesto l’istituzione.
        Ultima modifica di Pier2162; 12 dicembre 23, 11:17.
        Yuneec Typhoon H

        Commenta


        • #5
          Al solito D-flight e AIP si contraddicono. D-Flight dice che le operazioni UAS non sono consentite quando la zona e' attiva( e quindi, libere quando non lo e'). Le deroghe in D-Flight le interpreto come deroghe a volare quando la zona e' attiva(altrimenti non e' una deroga). La AIP, al punto 3, sembra dire una cosa diversa, ovvero va sempre richiesta autorizzazione a sorvolare la zona(ma allora,mi chiedo, perche' hanno messo dei periodi in cui la zona e' attiva?Facevano prima a proibire sempre il sorvolo).
          L'altezza per un UAS(ammesso che possa volare quando la zona non e' attiva) e' sempre di max. 120 metri, indipendentemente dalla quota di zona riportata in AIP.
          JJRC H8C /Eachine Wizard X220/Eachine QX65/JJRC H31/DJI Mavic Air
          Phantom 1.1.1, gimbal, SJ4000 e Gitup GIT2
          Eachine ET526 / Eachine LCD5800D 5.8GHz 40Ch FPV

          Commenta


          • #6
            L'aip non è da considerare una informazione solo per i droni o UAS che dir si voglia...vengono consultate e sono dirette anche a piloti privati di ultraleggeri o aerei da turismo, elicotteri ecc.
            Yuneec Typhoon H

            Commenta


            • #7
              Guardando meglio su d-flight, le aree interessate sono più di una:

              1) Rivolto PAN: è un'area riservata al volo acrobatico, cui fanno riferimento gli orari riportati in AIP (e d-flight). Sulla AIP infatti è indicata proprio e solo quest'area, della dimensione di 5 miglia nautiche (pari a 9,2 km) con centro sulle coordinate indicate che presumo essere il centro della pista dell'aeroporto.

              2) Rivolto aeroporto militare: quest'area è sempre interdetta al volo, perché sono indicate una data ed un'ora di inizio del divieto, ma non la fine (vedi immagine allegata), quindi ritengo che non si possa volare assolutamente se non previo ottenimento di una autorizzazione. Il volo è quindi sempre vietato entro un raggio di 6 km dall'aeroporto (militare), come indicato da Enac in questo articolo:
              https://www.deskaeronautico.it/dal-1...-anche-in-atz/
              Ovvio che se l'aeroporto ha lo stesso centro delle coordinate di cui sopra al punto 1, la distanza diventa 9,2 km.
              ​​​​​​
              3) Aviano CTR qui valgono le regole per il volo in CTR

              4) Rivolto ATZ qui valgono le regole per il volo in ATZ

              Quindi, guardate sempre bene tutto...le informazioni ci sono, magari non chiarissime ma ci sono.
              Ergo, a fronte di quanto chiarito, sidro007 consiglio vivamente di non volare in quest'area.
              Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   Screenshot_20231212_132815.jpg* Visite: 1* Dimensione: 38.0 KB* ID: 916708

              Ultima modifica di Pier2162; 12 dicembre 23, 15:10.
              Yuneec Typhoon H

              Commenta


              • #8
                Grazie per la precisazione.



                Ultima modifica di ocean; 13 dicembre 23, 03:01.

                Commenta


                • #9
                  Grazie Pier2162 per la precisazione.
                  Però mi chiedo anche io come gianni_BT il motivo per il quale viene specificata una attività oraria in una zona che di base non permette gia il volo di suo.
                  Potrei capire se mi viene linitato l'utilizzo del drone nei pressi della base di campoformido che è adiacente, e che viene utilizzata solo nel fine settimana. Li avrebbe senso avere dei periodi di attività.
                  Daltro canto su DFloght anche l'aereobase di Aviano ha le stesse caratteristiche di Rivonlto PAN... e non ha lo stesso traffico aereo...
                  Purtroppo mi trovo in una zona ad alto tasso di aereobasi, in cui per trovare un posto dove volare devi fare decine di chilometri...

                  Commenta


                  • #10
                    Allora, la realtà è che in zona rossa si può volare solo con autorizzazione, sia essa una zona rossa perché c'è un aeroporto civile o militare, oppure per altri motivi, per esempio le carceri. La zona rossa deve essere istituita da SFC ovvero dal livello del suolo, in quelle non SFC ma che partono da una quota XX AGL (dove XX è un valore espresso in piedi) è possibile volare da SFC fino a quella quota (AGL sta per Above Ground Level).
                    Nel caso specifico di Rivolto, piloti di droni e non solo hanno, o possono richiedere, l'autorizzazione al sorvolo dell'area in questione, ma possono farlo solo al di fuori degli orari specificati. Ed è anche ovvio, perché è in quegli orari che la pattuglia acrobatica ha richiesto la no fly zone per le sue esercitazioni. È questo il motivo di ciò che è indicato in AIP e su D-flight.
                    Non devi considerare D-flight come un vangelo solo ed esclusivamente per i droni, anche se quando venne implementato l'idea era proprio quella.
                    Yuneec Typhoon H

                    Commenta


                    • #11

                      Confermo che le coordinate indicate in AIP (45°58'50"N 013°03'00"E) corrispondono al centro pista della base di Rivolto, quindi il divieto di volo è esteso per un raggio di 9.2 km (5 Nm) dall'aeroporto.
                      Yuneec Typhoon H

                      Commenta


                      • #12
                        Bene. ti ringrazio.
                        Ho capito che in questa zona operare per uso ricreativo è molto difficile.
                        Decidendo di spostarmi di qualche chilometro ti chiedo un'altro parere in merito alle regole riportate su D-flight.
                        A nord della zona rossa mi ritrovo la zona blu denominata Avian CTR, che teoricamente mi permette di volare fino a 60 m.
                        Leggendo però le regole dell'aria trovo specificato che in tutta la zona sono vietate le operazioni OPEN, e sono permesse solo operazioni spec. e cert.
                        Quindi ti chiedo? La quota massima è definita per queste categorie diverse da Open?

                        p.s. ho poi scoperto che a queste domande avevi già risposto a Luglio ad un altro utente della mia zona...
                        Ultima modifica di sidro007; 13 dicembre 23, 23:41.

                        Commenta


                        • #13
                          La quota indicata è valida per tutte le categorie. Nel caso specifico la open non è autorizzata al volo, ma in altre CTR è possibile volare.
                          Purtroppo hai scelto un pessimo momento per avvicinarti a questo hobby, con le regole EASA è sempre più difficile per tutti volare in regola, e sinceramente visti i rischi e le sanzioni è meglio non rischiare.
                          Nel giro di un paio di anni si è passati dal volo libero (i droni erano considerati aeromodelli) all'obbligo di patentino, assicurazione, registrazione su d-flight, e di attenersi a regole sempre più stringenti, gli UAS o APR o più semplicemente i droni vengono paragonati a veri e propri aeromobili. Dal prossimo anno le categorie open non potranno più volare, salvo che non vengano messe ulteriori deroghe o venga cambiato il regolamento. I droni un po' datati, che non hanno la MTOM dichiarata, non potranno più volare. Diventera obbligatorio il remote ID, ovvero il dispositivo che trasmette a terra i dati del drone, una specie di trasponder (manco fosse un airbus!).
                          Siamo tutti in attesa di vedere gli sviluppi, ci sono molte incongruenze nel regolamento, fatto sta che negli ultimi due anni il mondo dei droni ha subìto una battuta d'arresto impressionante, il mercato è fermo, e non si intravedono spiragli.
                          Si vede anche dalla frequentazione dei forum di settore, questo nostro forum è quasi morto, come molti altri.
                          Peccato davvero.
                          Yuneec Typhoon H

                          Commenta


                          • #14
                            Esattamente Pier2162, la cosa che trovo assurda oltre che scorretta come se fossimo un Airbus, è che il remote ID, ovvero il dispositivo che trasmette a terra i dati del drone, puo' essere visto da chiunque abbia l'applicazione installata che ne rivela la presenza.

                            A mio parere qui si viola la privacy delle persone, dovrebbe essere vista solo dalle persone preposte al controllo, poco importa se non sono in grado di risalire all'identità dell'operatore.

                            Ma sarà del tutto inutile sperare che le cose possano cambiare, perchè i luminari che siedono e decidono ci hanno parificato agli aerei di linea, multe comprese, a questo punto mi domando se ne vale la pena essere in regola.
                            Ultima modifica di ocean; 14 dicembre 23, 19:25.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da ocean Visualizza il messaggio
                              .... a questo punto mi domando se ne vale la pena essere in regola.
                              Concordo, ed infatti se entro gennaio non cambia qualcosa non rinnoverò né assicurazione né annualità di D-flight, e alla scadenza nemmeno il patentino. Vendo l'ultimo drone che mi è rimasto, mi sono divertito, guarderò commosso i video che avevo fatto e torno a volare con gli aeromodelli. Li almeno non rompe le scatole nessuno, o almeno non come coi droni.
                              Yuneec Typhoon H

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X