annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Un chiarimento su NR5.6

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Un chiarimento su NR5.6

    Sotto allego la carta enac relativa alla mia zone. Mi nasce un forte dubbio per il fatto che la linea verde con uccello ( ) attaccato non dà poi una chiara spiegazione per la possibilità o no di volare in zona.
    Dice NR5.6.1

    Allo scopo di tute

    lare l'ambiente di determinate zone

    protette, quali parchi naturali, aree di interesse

    biologico, faunistico, in base all'art.11 della L. 06/12/

    1991 n° 394, ad ulteriori leggi regionali e/o

    provinciali, e al provvedimento della D.G.A.C. n° 42/

    1060/R1/6-1-1 del 14-05-98, è vietato il decollo,

    l'atterraggio ed il sorvolo a bassa quota a tutti gli

    aeromobili ed ai voli da diporto sportivo entro le

    Riserve Naturali, eccetto quando in emergenza o per

    operazioni di soccorso, spegnimento incendi o di

    interesse delle Riserve stesse, autorizzati dalla

    Direzione della Riserva.

    L’elenco di tali divieti con specificate le coordinate , le

    dimensioni e le quote vietate al sorvolo sono indicate

    in ENR 5.6.1.1-1 e seguen

    Sotto quello che mi riguarda cioè Parco del Beigua
    A parte che non mi pare che i nostri droni rientrino nell elenco dei voli vietati, ma se non sbaglio la limitazione riguarderebbe comunque un limite massimo di 1500 piedi cioè ca 457 metri . Il passo del Turchino è a quota 456 il resto a ovest tutto sopra ( per semplificare)
    Quindi sopra tale livello si può comunque volare. o ho capito male?
    Se no mi resta solo quella misera zona che ( se avete voglia di rovinarvi la vista) potete vedere al ovest del passo del Turchino MJNW1 a NO dello stesso su quella strada che si intravvede. ( da metà piramide rossa a linea verde ) Alternativa spostarmi a NE dal passo fino al passo dei Giovi e oltre., ma la zona è a me sconosciuta e piena di paesi e zone rurali oppure boschi e vallate toste.
    Bene, ora tocca a voi. Grazie
    Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   ENAC 2.jpg* Visite: 1* Dimensione: 366.4 KB* ID: 900050

    Ultima modifica di leodrone; 18 novembre 18, 05:03.

  • #2
    Buongiorno Leo.
    La questione dei parchi naturali e riserve è stata più volte trattata in varie discussioni, l'utilizzo di aeromodelli è sempre e comunque soggetto ai regolamenti interni dei vari parchi.
    Soprattutto nelle zone faunistiche si parla di "disturbo agli animali" per cui poco interessa se trattasi di aeromobili, giocattoli o aeromodelli: qualsiasi cosa faccia rumore rientra nei divieti, è pertanto consigliato informarsi presso i vari enti dei parchi prima di intraprendere qualsiasi operazione di volo ( l'articolo 11 della legge 394/1991 parla genericamente di "velivoli").
    Resta ovviamente sempre vietato il sorvolo a bassa quota di aeromobili.
    Tornando allo specifico della tua domanda, il divieto di volo nel parco del Beigua è "from sfc to 1500 ft agl", non asl, quindi Above Ground Level ovvero dal livello del terreno e non Above Sea Level (sopra il livello del mare) quindi il divieto fino ai 1500 ft è valido all'interno di tutto il perimetro del parco.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   IMG_20181118_083649.jpg* Visite: 1* Dimensione: 33.8 KB* ID: 900052

    ​​​Allego link alla legge 394 del 1991
    http://www.parks.it/federparchi/leggi/394.html
    Ultima modifica di Pier2162; 18 novembre 18, 11:50.
    Blade Chroma*Xk Detect X380-C

    Commenta


    • #3
      Grazie Pier, ho confuso le due sigle.
      Continuerò quindi a volare in quel ristretto settore del quale ho fruito fino a oggi. C'è comunque un altro interrogativo.: il settore limitato dalla linea verde non è tutto il parco assolutamente e oggi ne ho avuto conferma verificando le coordinate . Ci sono zone che , pur essendo dentro il Parco in effetti non hanno vincoli. Domanda : ai fini del volo vale la norma ENAC oppure il regolamento interno del Parco? Di solito quando un ente dice una cosa e un altro un 'altra capirci non è semplice e, in diritto mai un organo suddito può regolamentare al di fuori delle regole superiori. Da due Estati in ferragosto l'elicottero che porta i turisti in giro per il parco va alla grande e , da sempre il volo del deltaplano, anche munito di motore è consentito. Come sarebbe? forse che un misero frullino spaventa o disturba in modo maggiore gli animali che non un elicottero che gira ore sopra la testa delle bestiole? Anche i deltaplani con motore fanno un bel rumore e , a causa dell'orografia sono spesso a pochi metri da terra. Anche l'elicottero prende quota ,ma spesso si abbassa per far veder certi particolari che dall'alto non li vedi. O rientrano nella frase sibillina " interesse delle riserve stesse ed autorizzati dalla direzione della riserva" che poi vorrebbe dire che" degli animali me ne frego se mi dai dei soldi " e che comunque è discriminante a vantaggio di pochi. Non mi risulta ,ma chiederò, che i permessi vengano dall Ente Parco ma dall ENAC che stabilisce orarie e date. Non tutto è così normale allora. In post passati ho scritto di aver visto depredare il parco di fiori e piantine da parte di molti, ho visto anche bivacchi con fuochi , compresi nobilissimi scout, camper fermi per settimane, tende e altro ancora. Avvisate le FdO perchè un fuoco o barbeque in zona ventosissima è pericoloso , la risposta che ho avuto è stata che loro sono in quattro gatti e che poi in estate i turisti meglio lasciarli fare!!!!!!
      Mi impegno ad approfondire la cosa perchè vado in zona e voglio risposte chiare dalle autorità Non vorrei ,visto che volo solo nella stagione brutta che , essendo sempre 4 i gatti ,ma il topo ( io ) ridotto a uno....si ricordasero che la legge se vale, vale per tutti. Insomma in rispetto dell ATZ e CTR ci sono e coso e pure le zone P D e R che sembrerebbero essere le più importanti .ma pare non basti.

      Commenta


      • #4
        Per quanto ne so vale sempre il regolamento Enac.
        ​​​​​​Considera che le zone dove il volo è interdetto possono venire abilitate su richiesta di opportune autorizzazioni, così come è possibile fare riprese in città con APR regolarmente registrati e previa richiesta delle opportune autorizzazioni.
        Blade Chroma*Xk Detect X380-C

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio
          Per quanto ne so vale sempre il regolamento Enac.
          ​​​​​​Considera che le zone dove il volo è interdetto possono venire abilitate su richiesta di opportune autorizzazioni, così come è possibile fare riprese in città con APR regolarmente registrati e previa richiesta delle opportune autorizzazioni.
          Lo so ,ma se lo scopo è quello di non recare disturbo alla fauna ,allora non mi possono venire a dire che un elicottero che gira tutto il santo giorno dentro il perimetro del parco non lo fa e, magari io si. Se paghi allora i divieti non valgono e ,soprattutto, le ragioni di questi divieti? Capisco la distinzione fatta per il caso di necessità ,che andrebbe a tutela anche dellea fauna, ma nello specifico non è così ,anzi. Stesso discorso vale per i deltaplano a motore. Inoltre io non continuo a vedere la nostra categoria fra quelle elencate.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da leodrone Visualizza il messaggio

            Lo so ,ma se lo scopo è quello di non recare disturbo alla fauna ,allora non mi possono venire a dire che un elicottero che gira tutto il santo giorno dentro il perimetro del parco non lo fa e, magari io si. Se paghi allora i divieti non valgono e ,soprattutto, le ragioni di questi divieti? Capisco la distinzione fatta per il caso di necessità ,che andrebbe a tutela anche dellea fauna, ma nello specifico non è così ,anzi. Stesso discorso vale per i deltaplano a motore. Inoltre io non continuo a vedere la nostra categoria fra quelle elencate.
            Non so cosa dirti. Fa un esposto all'Enac e chiedi chiarimenti.
            Blade Chroma*Xk Detect X380-C

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio

              Non so cosa dirti. Fa un esposto all'Enac e chiedi chiarimenti.
              No sto nell mio settore ,che poi tanto piccolo non è. Mi sono premunito, e sullo smart ho cartine e soprattutto coordinate indicate da Enac per eventualmente evidenziare alle FdO che solo una parte del parco ,e non tutto, è sottoposto al vincolo di cui sopra. Spero che il post sia servito ai nostri 10 lettori per spronarli alla lettura delle cartine In altre zone mi pare che le cose siano messe ben peggio. Ora lancio un giochino con scopo didattico, a chi ci sta Sapete che in quella zona abbiamo la visita dei tornado. Partono da Piacenza. Carte alla mano, e ipotizzando non viaggino a zigzag, tenuto altresì conto che devono aver virato prima, per evitare la Corsica ( se no Macron si incaxxa) e andare per i fatti loro....e che viaggiano , loro sì a pelo d'erba quando possono...secondo voi che settore sorvolano prima di tracollare il giovo? Sorpresa !!!
              Vi aiuto : siccome arrivano da NE di pochi gradi, ipotizzo virino sopra Novi Ligure..ma dopo?
              Grazie Pier a dopo.

              Commenta


              • #8
                Se ho scritto sopra invitandovi a un gioco una ragione c'era. Per il nostro Hobby ci sono due parametri fon
                damentali : la conoscenza del drone e la conoscenza del territorio sul quale farlo volare in perfetta tranquillità.
                Invito quindi, a fare profonda verifica partendo dalla base , ENAC che è l'ente supremo, sulle reali porzioni di territorio a nostra disposizione. Quindi, acquistate cartine ufficiali che abbiano le coordinate e , dopo aver copiato su un foglio le coordinate Enac in "linea congiungente i punti" relative al Parco di zona che vi interessa,riportate sulla cartina dettagliata i punti e poi tratteggiate le linee. Nel farlo vi ricordo che p.e.in 44°29"20" i 29' diventano 45° quando superano i 60' quindi il calcolo è sessagesimale. Quando arrivate ai 20" però girate a 100 per fare 30' Quindi ci troviamo ,di solito, di fronte a un sistema misto. Comunque l'attenzione principale va fatta sui ' perchè i 29' sono quasi la metà dell'intero che sarebbe 30 su 60..
                Se sbagliate e misurate in decimale andrete incontro ad un grave errore di localizzazione.
                Quindi un righello, una cartina e un pò di pazienza . Nel mio caso ho scoperto che la zona non interdetta al volo è ben più ampia di quel che sembrava. Insomma il parco ha dei confini, il divieto ENAC ne ha altri all'interno del parco.e questi fanno testo.. Il materiale che ora avete a disposizione lo portate dietro in parte in cartaceo e in parte sullo smart, e dovete essere pronti e preparati alla contestazione. State certi che ,ben difficilmente, chi sta a protezione dei parchi ha gli strumenti per farlo in modo equo, non fosse altro perchè l'enteparco non glieli fornisce di sicuro Men che meno chiedere ai burocrati che lo governano, perchè lì sono per grazia ricevuta, hanno uno o più locali decentrati dove mai sono presenti, ma dove sta una segretaria che ha il compito di vendere cartine e altra roba per i turisti, La competenza è un optional .
                Se si troveranno di fronte persone preparate e attrezzate con dati alla mano, ben difficilmente si andranno ad infilare in contravvenzioni azzardate e illegali. Nel caso, non firmate mai nulla.anzi, contestate sul verbale per iscritto e subito E' un nostro diritto
                Per il giochino coi Tornado abbiamo misurato coi binocoli telemetrati che viaggiano in valico a 100 /200 metri s l del suolo. e non sono per nulla su rotte permesse. Ma loro sono militari e la tranquillità dei parchi per loro non esiste visto che spesso passano a pelo dei campanili ed il silenziatore non lo hanno.
                Ma loro sono loro e noi non siamo un caxxo!.
                Anni fa, credo in USA, allevatori di polli incrociarono le galline e ridussero al minimo le zampe. Succedeva che gli aerei spaventassero le stesse che "sputavano" l'uovo anzitempo stando in piedi L'uovo si rompeva, Ma se la gamba è corta tra il c..o e il suolo lo spazio diminuisce e le due forze che agiscono ( espulsione da strizza + gravità di Isacco) diminuiscono e l'uovo resta commerciabile

                Commenta


                • #9
                  Leo....ma secondo te chi si mette a fare quello che chiedi?
                  Blade Chroma*Xk Detect X380-C

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio
                    Leo....ma secondo te chi si mette a fare quello che chiedi?
                    Faccio un tentativo. Noi siamo partiti da zero Io di sicuro. E pian piano, chiedendo, seguendo i consigli, leggendo a destra e a manca, siamo arrivati ad assemblare le nostre macchine volanti Non sapevo nemmeno dare una tacca di stagno. Ora lo so fare.
                    Dimmi tu, Pier, che senso ha acquistare un drone caro anzi carissimo, farlo volare senza nemmeno sforzarsi a leggere tutte le istruzioni, per poi magari postare su you tube un video? Cosa hai mai fatto? Niente . Non puoi certo dire di essere un appassionato di modellismo. Noi siamo una costola di Barone Rosso perchè i vecchi amanti del modellismo non ci volevano con loro. Però .mi pare che , rispetto a chi acquista un prodotto di moda ,e poi si ferma lì, siamo un bel passo avanti.
                    Noi passiamo forse il 70% nel preparaci al volo e forse solo un 30% a volare. Che poi i nostri voli non durano ore, mediamente. Correggimi, Pier dove sbaglio. Sono stato cacciatore, in tempi andati, ed era la stessa cosa. Anche chi va a pesca passa molto tempo a preparare esche, cercarle , provare mulinelli ecc ecc . Un hobby è questa cosa qui Deve essere questa cosa qui. Il piacere viene dalla verifica sul campo di quello che hai cercato di preparare a casa.
                    So che sarà difficile che qualche neo iscritto faccia ciò che chiedo, ma non è detto. I giovani sono ben migliori di quel che ipotizziamo, ma vanno spronati, invogliati. E poi ti seguono.
                    Dobbiamo tentare . La mia generazione era assetata di conoscenza , tutto valeva pur di fare passi avanti.
                    Internet è un pozzo senza fondo di sapere. E oggi ,come non mai, chi sa ha molte più possibilità di riuscire nella vita.
                    Comperi un drone? bene Ti vuoi fermare al voletto perchè è di moda o vuoi sapere cosa stai facendo? Pier, chi va a cavallo la domenica non è un appassionato di cavalli. Chi brusca e striglia lo è.

                    Commenta


                    • #11
                      Chi compra un drone non deve necessariamente essere un modellista ...sono d'accordo sull'informarsi.
                      Fine OT
                      Blade Chroma*Xk Detect X380-C

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X