annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Costruzione drone corsa fpv stabilizzato per neofita

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Costruzione drone corsa fpv stabilizzato per neofita

    Buongiorno a tutti
    scusate se la mia domanda potrà risultare insensata ma sono alla prima esperienza con i droni.
    Premetto che provengo dal mondo delle buggy elettriche quindi ho già una certa dimestichezza con (motori brushless , esc , lipo , bilanciatori/caricabatt. , saldature ecc )
    Prima di fare domande ho passato un paio di settimane su internet guardando video , tutorial sulle varie tipologie di droni e ovviamente dato che sono inesperto la scelta ricadrebbe sicuramente su un drone "facile" con gps , bussola ecc ( quindi con i vari controlli di stabilità , sensori e con il rientro automatico ecc)

    La mia domanda è la seguente :

    Dato che amo costruire da zero qualsiasi cosa è possibile assemblare un drone da corsa(senza grosse pretese) con i suddetti controlli? quindi gps , barometro , bussola che mi permetta di avere la stabilizzazione del drone quado si lasciano i comandi , il rientro del drone al punto di partenza(home) oppure i controlli semplificati ( la funzione headless per intenderci )..

    In pratica vorrei i controlli di un cinesone tipo MJX Bugs 2 ma con la soddisfazione di averlo costruito da zero con componenti migliori e magari upgradabile nel tempo..



    grazie mille in anticipo
    Ultima modifica di laguna182; 09 gennaio 19, 12:47.

  • #2
    In un vero drone "da corsa" , come tu lo definisci, quasi tutti i sistemi di stabilizzazione cui ti riferisci sono inutili e, per chi li usa come tali, dannosi;il vero volo acrobatico si fa infatti in modalita' Manuale o ACRO che esclude ogni tipo di automatismo.Questi sistemi sono invece indispensabili per un drone da ripresa. Oggi una delle migliori flight controller che permettono l'integrazione di bussola, barometro e GPS e' sicuramente l'APM2.8 con software di controllo ArduPilot; non e' una flight control "facile" ma e' adatta a chi pratica modellismo ad un certo livello, come mi sembra faccia tu.
    Per costo e dimensione l'APM non e' usata nei droni da corsa(Racer) che si basano invece su Flight controllers "semplificati" delle serie F3-F4 e F7. Direi che la F3 e' ormai superata e la scelta, per un progetto nuovo, cada su F4 e F7. A questa tipologia di flight controllers e' comunque possibile collegare, attraverso le UARTs GPS,OSD(questa spesso integrata nei vari modelli),barometro etc. che, pero', snaturano un po' le caratteristiche di un drone racer.
    L'utilizzo racer/ripresa si riflette anche in altri aspetti fondamentali del progetto.
    Innanzitutto le dimensioni del telaio:nei racer si sta di solito tra i 210 e i 250mm(ovviamente ce ne sono anche piu' piccoli,ma quelli piu' prestazionali stanno in questo range) , mentre per i droni da ripresa si va dai 350 in su:questo per consentire il montaggio di eliche capaci di sollevare un sistema di stabilizzazione della fotocamera(gimbal), indispensabile per avere riprese di qualita'.
    L'altra grande differenza va nei motori: dato per assodato che si parla di motori brushless, per un drone da ripresa classe 350/450 si va su motori il cui KV va da 900 a 1000(classici i 2210/2212 930KV, accoppiati ad eliche 9 o 10" a seconda che si vada su un telaio 350 o 450), mentre per un drone racer si va dai 2300KV in su, accoppiati ad eliche attorno ai 5" su telai 220/250.
    Per concludere: si tratta di mondi abbastanza diversi e che richiedono caratteristiche contrastanti: e' possibile sconfinare da un utilizzo all'altro ma, cosi' facendo, si rischia di non avere risultati buoni in nessuno dei 2 settori.
    Chiaramente tutta questa pappardella riflette il mio parere personale che non e' detto sia condivisibile da tutti.
    JJRC H8C / Bayangtoys X9/Eachine Wizard X220/Eachine QX65
    Phantom 1.1.1, gimbal, SJ4000 e Gitup GIT2
    Eachine ET526 / Eachine LCD5800D 5.8GHz 40Ch FPV

    Commenta

    Sto operando...
    X