annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Motori Bruciati ed ESC

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Motori Bruciati ed ESC

    Ciao a tutti, sto costruendo un drone molto economico, sto usando degli esc da 30A su motori 2205 2300KV, gli esc sono davvero economici (quelli gialli da aereo)
    Il drone deve ancora volare la prima volta ma ho già bruciato 2 motori sullo stesso esc, la prima volta ho dato la colpa a delle viti troppo lunghe e il motore si è bruciato già sul banco al primo avvio, il secondo è andato bene sul banco l'ho fatto andare a vuoto bene, la prima prova è andata bene ma proprio lui girava storto, quindi ho invertito 2 dei tre fili, sul banco funzionava bene poi monto l'elica, si arma parte e dopo 1 secondo è già in fiamme (bruciati completamente tutti gli avvolgimenti) questa volta ho dato la colpa a forse le nuove saldature magari c'era qualche corto con il carbonio.
    Volove capire ma possibile che possa uscire una simile Corrente dall'esc? anche mettendo in conto un cortocircuito non capisco come possa essere uscito un amperaggio tanto alto da bruciare all'istante un motore.
    Qualcuno saprebbe aiutarmi? stavo pensando anche di mettere dei fusibili da 20A per testare se era quello il problema prima di cambiare gli esc o bruciare un altro motore
    Grazie

  • #2
    Ciao e benvenuto.
    La corrente non esce dagli esc, è assorbita dal motore.
    Se gli esc sono da 30 A significa che sopportano assorbimenti fino a 30A.
    O c'era in corto il motore, che potrebbe aver danneggiato l'esc, e poi a causa di questo si è cotto il secondo.
    ​​​​​​I motori di che marca sono?
    Che batterie utilizzi?
    Io non avrei risparmiato sugli esc, visto che sono la componente più importante.
    Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

    Commenta


    • #3
      Che elica hai montato?

      Commenta


      • #4
        Eccomi scusate il ritardo, allora i motori sono dei più economici che ho trovato su aliexpress (così come tutto il resto) e sono dei HSKRC, la batteria è una 1500 mAh 3S, la cosa che non mi quadra è il fatto che sul banco tutto funzionasse e poi si è bruciato poco dopo aver dato gas, ho pensato che magari la spinta dell'aria avesse potuto far fare qualche contatto a dei fili, certo che da far prendere fuoco il motore addirittura?
        Le eliche sono delle 5050
        Grazie

        Commenta


        • #5
          Regolatori cinesi ultra-economici, dubbi sui collegamenti, incompatibilitá tra i componenti...
          Ci sono molte variabili che possono portare alla bruciatura del motore stesso. Per risolvere i dubbi, si comincia con la solita trafila:
          Tra gli ESC e i motori, che cavi sono stati utilizzati?
          Il collegamento tra gli esc e i motori sono direttamente saldati oppure é presente qualche tipo di connettore?
          Se presente, che tipo di connettore é stato usato? Il collegamento é affidabile, sicuro e in grado di portare l'energia richiesta?
          L'Esc usato sul primo motore é lo stesso che ha bruciato il secondo motore? Verificato che l'esc sia ancora buono o che non si sia fottuto con il primo motore? (puzza? Togliendo il Termoretraibile, sembra tutto apposto? Sono presenti segni di bruciatura?)

          Un Esc non ha nessun limitatore di corrente e, in caso di problemi ai collegamenti (motore in corto, cavi in corto, collegamenti fatti male etc etc), il primo componente che ne risente é l'ESC.
          Se l'ESC, con il primo motore (dove dici che il motore aveva le viti lunghe e che hanno toccato gli avvolgimenti, quindi in altre parole, il motore é andato in corto) l'esc é il primo a rimetterci.
          Se poi, un esc guasto lo attacchi ad un altro motore, essendo guasto, le conseguenze sono facilmente immaginabili (dal semplice motore che non parte se sei fortunato al motore che brucia nel caso sei sfortunato).
          Il fatto che il motore, a vuoto, girava non vuol dire per forza che il regolatore e il motore erano apposto. Un ESC con una delle 3 fasi non funzionante, con difficoltá, é in grado di far girare male un motore a vuoto, ma se gli aggiungi anche il carico, il motore si ferma e il regolatore pilota "a caso" il motore (soprattutto su quelli economici, quelli moderni hanno sistemi che riducono questo fenomeno) facendo salire in modo esponenziale le correnti e ovvie conseguenze.

          Commenta


          • #6
            Credo che delle foto rendano meglio, l'esc è lo stesso che ha bruciato il primo motore, durante il funzionamento però non sembra avere problemi di sorta, non scalda e il motore girava bene, ora non l'ho più provato ma non sembra danneggiato (dovrei provare ad aprirlo) e si avvia normalmente. ora ho ordinato un esc 4in1 speriamo bene, però ero molto interessato a capire cosa fosse successo, il kottore in foto è quello bruciato, sembra anche meglio perchè l'ho ripulito ma in un secondo si è completamente bruciato ogni singolo avvolgimento

            Commenta


            • #7
              https://ibb.co/D4vSkFP
              https://ibb.co/z4n5wX4
              https://ibb.co/fN1SNcd
              Non ho capito se le foto sono state caricate minuscole metto qui dei link

              Commenta


              • #8
                ma per capire anche elettronicamente l'esc apre e chiude il circuito per lasciare correre la corrente nelle bonine? in caso di malfunzionamento cosa succede? che rimangono aperti i circuiti?

                Commenta


                • #9
                  Ciao, dopo la spiegazione molto dettagliata di BBC25185 che saluto, ti lascio link a wikipedia:

                  https://it.wikipedia.org/wiki/Contro..._velocit%C3%A0

                  Generalmente gli ESC montano Mosfet, i quali vengono modulati sulla loro commutazione variando la frequenza, il Mosfet è un transistor ad effetto di campo, puo' andare in corto o interrompersi, con un tester comune puoi verificare le giunzioni e quindi il suo funzionamento.

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X