annuncio

Comprimi

Aggiornamento Forum

Domani in giornata sarà effettuato l'aggiornamento del forum, per questo motivo ci sarà una breve interruzione dei servizi.

P.s. speriamo di correggere il notevole numero di bug presenti in questa versione
Visualizza altro
Visualizza di meno

KaptainKuk controller board! eccola!

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • KaptainKuk controller board! eccola!

    Finalmente di ritorno da 15 lunghi giorni di vacanza in Sicilia, appena rientrato trovo la scheda e tutti i pezzi nella cassetta della posta.
    Ci ho messo 3 ore ma l'ho montata tutta. Incluso nelle 3 ore c'è il lavoro di estrazione dei giroscopi hk401 dal loro case, etc etc.

    Il risultato è questo. Ho alimentato la scheda e il led lampeggia velocissimo, che è un buon segno di funzionamento, speriamo bene.

    Presto il collaudo...
    Ultima modifica di MarcAntonio; 07 giugno 11, 17:47.

  • #2
    Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
    Finalmente di ritorno da 15 lunghi giorni di vacanza in Sicilia, appena rientrato trovo la scheda e tutti i pezzi nella cassetta della posta.
    Ci ho messo 3 ore ma l'ho montata tutta. Incluso nelle 3 ore c'è il lavoro di estrazione dei giroscopi hk401 dal loro case, etc etc.

    Il risultato è questo. Ho alimentato la scheda e il led lampeggia velocissimo, che è un buon segno di funzionamento, speriamo bene.

    Presto il collaudo...
    aaaaaaaaaa.....ben tornato!!!

    è una settimana che provo a mandargli un messaggio privato su RCG, ma ha la casella piena...brutto segno!
    hai mica la sua mail??? come l'hai contattato? e come l'hai pagato?

    una fotina anche dell'altra?

    COLLAUDOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!

    Commenta


    • #3
      ma chi hai provato a contattare???

      Jakub?

      aspetta che gli tiro le "recie!"


      La scheda già ha volato.... mi resta da regolare un pò il gain dei gyro, ma si vede che vola bene...



      mi dico bravo da solo per come ho saldato il tutto, le cose che saldo io non tutte funzionano, come il DAKAR OSD che ha funzionato per 10 secondi e poi PUFF! .... in questo caso ci ho preso.

      Commenta


      • #4
        McFly, contattalo pure a questo indirizzo: sale@quadframe.com
        indicagli che ti serve l'atmega già programmato con software per tricottero o quadri, e tutti i componenti come ha inviato al sottoscritto.
        Il prezzo è davvero ottimo. Accetta paypal allo stesso indirizzo che ti ho inviato.
        Vende anche dei frame, controlla il sito www.quadframe.com è roba sua.

        Commenta


        • #5
          SCHEDA COLLAUDATA appieno.

          Ho fatto già 3 voli con la scheda montata, e c'è un deciso miglioramento rispetto ai 4 giroscopi.

          E' importantissimo però la posizione di installazione della scheda, i giroscopi devono essere perfettamente paralleli all'asse che correggono, più è preciso il montaggio più si può alzare il gain, senza che i giroscopi si combattano l'un l'altro e quindi evitando il più possibile ondeggiamenti vari.

          E' effettivamente possibile lasciare il radiocomando per diversi secondi in assenza di vento, con un minimo di drift.

          Devo ancora affinare il tutto, e spero di costruire un tricottero molto più leggero per aumentare il tempo di volo per carica.

          Presto faccio un video e lo posto.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
            SCHEDA COLLAUDATA appieno.

            Ho fatto già 3 voli con la scheda montata, e c'è un deciso miglioramento rispetto ai 4 giroscopi.

            E' importantissimo però la posizione di installazione della scheda, i giroscopi devono essere perfettamente paralleli all'asse che correggono, più è preciso il montaggio più si può alzare il gain, senza che i giroscopi si combattano l'un l'altro e quindi evitando il più possibile ondeggiamenti vari.

            E' effettivamente possibile lasciare il radiocomando per diversi secondi in assenza di vento, con un minimo di drift.

            Devo ancora affinare il tutto, e spero di costruire un tricottero molto più leggero per aumentare il tempo di volo per carica.

            Presto faccio un video e lo posto.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
              SCHEDA COLLAUDATA appieno.

              Ho fatto già 3 voli con la scheda montata, e c'è un deciso miglioramento rispetto ai 4 giroscopi.

              E' importantissimo però la posizione di installazione della scheda, i giroscopi devono essere perfettamente paralleli all'asse che correggono, più è preciso il montaggio più si può alzare il gain, senza che i giroscopi si combattano l'un l'altro e quindi evitando il più possibile ondeggiamenti vari.

              E' effettivamente possibile lasciare il radiocomando per diversi secondi in assenza di vento, con un minimo di drift.

              Devo ancora affinare il tutto, e spero di costruire un tricottero molto più leggero per aumentare il tempo di volo per carica.

              Presto faccio un video e lo posto.
              Buongiorno Marcantonio,
              mi sono guardato la scheda , ma non mi sembra nulla di che .. nel senso che si sta' facendo molto meglio anche qui in italia a partire da Baronpilot e arduino , Armquad fino a multiboard e arducopter ... cosa ha di particolare questa scheda , mi sembra il solito arduino con 2 forse 3 giroscopi ... con le schede che ti ho nominato già gestiamo gli accelerometri per lo stable mode e stiamo lavorando a gps e magnetometro per il gps hold . Scusa forse mi sono perso qualcosa . Beh sicuramente rispetto ai classici quattro giroscopi con un microcontrollore che gestisce attraverso pid la stabilizzazione dei giroscopi non c'e' paragone tutto molto piu' gestibile .... quella scheda pero' secondo me monta dei giroscopi entry level della murata che con piccole differenze termiche si incasinano parecchio , iniziano a correggere male e deve essere rifatto l'offset spesso . Come fanno lo zero su quella scheda ? Prima di partire qualche manovra ? Sicuramente il circuito è pulito e essenziale ... i segnali della radio vanno collegati uno per pin ? Ha tre input '
              Un saluto
              Roberto


              Un saluto
              Roberto
              Ultima modifica di redfox74; 18 luglio 10, 18:53.
              Redfox74
              Virtual Robotix ( Arducopter DEVTEAM )
              http://www.virtualrobotix.com
              Canale di supporto FB
              https://www.facebook.com/groups/1606596929592397/

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da redfox74 Visualizza il messaggio
                Buongiorno Marcantonio,
                mi sono guardato la scheda , ma non mi sembra nulla di che .. nel senso che si sta' facendo molto meglio anche qui in italia a partire da Baronpilot e arduino , Armquad fino a multiboard e arducopter ... cosa ha di particolare questa scheda , mi sembra il solito arduino con 2 forse 3 giroscopi ... con le schede che ti ho nominato già gestiamo gli accelerometri per lo stable mode e stiamo lavorando a gps e magnetometro per il gps hold . Scusa forse mi sono perso qualcosa . Beh sicuramente rispetto ai classici quattro giroscopi con un microcontrollore che gestisce attraverso pid la stabilizzazione dei giroscopi non c'e' paragone tutto molto piu' gestibile .... quella scheda pero' secondo me monta dei giroscopi entry level della murata che con piccole differenze termiche si incasinano parecchio , iniziano a correggere male e deve essere rifatto l'offset spesso . Come fanno lo zero su quella scheda ? Prima di partire qualche manovra ? Sicuramente il circuito è pulito e essenziale ... i segnali della radio vanno collegati uno per pin ? Ha tre input '
                Un saluto
                Roberto


                Un saluto
                Roberto
                Ahime' io lo so Roberto, se riesci a procurarti la scheda, colleghi tutto (ti danno anche il micro programmato) e vai.
                C'e' da dire che non c'e' modo auto-livellante, niente future innovazioni, niente GPS, barometri etc.
                E oltretutto i murata hanno il brutto vizio del drift di temperatura.

                Ma per chi vuole volare SUBITO... e senza troppe complicazioni...
                Informatico Professionista, Amante dei 4x4 e delle auto ibride, costruttore di quadricotteri.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da redfox74 Visualizza il messaggio
                  Buongiorno Marcantonio,
                  mi sono guardato la scheda , ma non mi sembra nulla di che .. nel senso che si sta' facendo molto meglio anche qui in italia a partire da Baronpilot e arduino , Armquad fino a multiboard e arducopter ... cosa ha di particolare questa scheda , mi sembra il solito arduino con 2 forse 3 giroscopi ... con le schede che ti ho nominato già gestiamo gli accelerometri per lo stable mode e stiamo lavorando a gps e magnetometro per il gps hold . Scusa forse mi sono perso qualcosa . Beh sicuramente rispetto ai classici quattro giroscopi con un microcontrollore che gestisce attraverso pid la stabilizzazione dei giroscopi non c'e' paragone tutto molto piu' gestibile .... quella scheda pero' secondo me monta dei giroscopi entry level della murata che con piccole differenze termiche si incasinano parecchio , iniziano a correggere male e deve essere rifatto l'offset spesso . Come fanno lo zero su quella scheda ? Prima di partire qualche manovra ? Sicuramente il circuito è pulito e essenziale ... i segnali della radio vanno collegati uno per pin ? Ha tre input '
                  Un saluto
                  Roberto


                  Un saluto
                  Roberto
                  Originariamente inviato da ciskje Visualizza il messaggio
                  Ahime' io lo so Roberto, se riesci a procurarti la scheda, colleghi tutto (ti danno anche il micro programmato) e vai.
                  C'e' da dire che non c'e' modo auto-livellante, niente future innovazioni, niente GPS, barometri etc.
                  E oltretutto i murata hanno il brutto vizio del drift di temperatura.

                  Ma per chi vuole volare SUBITO... e senza troppe complicazioni...
                  ...forse avete ragione entrambi....sicuramente i vostri progetti sono più efficaci...
                  ma mettetevi nei panni di che non ci capisce nulla...come me...

                  io c'ho provato a seguire il post di ciskje, come anche a leggere il suo sito in inglese...ma dopo due minuti mi sono già perso..troppo tecnico...

                  purtroppo in alcuni casi la buona volontà non basta e ci si rifugia in qualcosa di pronto all'uso...giusto per provare...

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da redfox74 Visualizza il messaggio
                    Buongiorno Marcantonio,
                    mi sono guardato la scheda , ma non mi sembra nulla di che .. nel senso che si sta' facendo molto meglio anche qui in italia a partire da Baronpilot e arduino , Armquad fino a multiboard e arducopter ... cosa ha di particolare questa scheda , mi sembra il solito arduino con 2 forse 3 giroscopi ... con le schede che ti ho nominato già gestiamo gli accelerometri per lo stable mode e stiamo lavorando a gps e magnetometro per il gps hold . Scusa forse mi sono perso qualcosa . Beh sicuramente rispetto ai classici quattro giroscopi con un microcontrollore che gestisce attraverso pid la stabilizzazione dei giroscopi non c'e' paragone tutto molto piu' gestibile .... quella scheda pero' secondo me monta dei giroscopi entry level della murata che con piccole differenze termiche si incasinano parecchio , iniziano a correggere male e deve essere rifatto l'offset spesso . Come fanno lo zero su quella scheda ? Prima di partire qualche manovra ? Sicuramente il circuito è pulito e essenziale ... i segnali della radio vanno collegati uno per pin ? Ha tre input '
                    Un saluto
                    Roberto


                    Un saluto
                    Roberto
                    La scelta è dipesa da cosa si vuole fare con quanto investimento.
                    28€ scheda, e componenti, atmega48 già programmato. 3 ore per seguire il video che ti guida passo passo nell'installazione dei componenti. Insomma la sera assembli, e la mattina seguente voli.
                    28€ + 3 giroscopi.
                    Per il problema della temperatura vedrò quando lo incontrerò.
                    Io poi non mi fermo qui, è stato una progressione logica, ho cominciato con i 4 giroscopi hk401b, i murata certo pagati 13$ l'uno.
                    Ho imparato a volare il tricoso, e volevo qualcosina in più, senza dover buttare i murata, e senza investire troppe energie ed €€ senza avere un risultato apprezzabile.
                    Vedendo anche il sito di RCexplorer che fa dei video bellissimi usando questa scheda, è stato gioco-forza, una "win win situation".
                    Ma non mi fermo qui dicevo, e appena ci sarà un progetto collaudato, con tanto di guida passo passo, forum di supporto. Finchè non ci saranno utenti che fanno dei kit completi con componenti sicuramente funzionanti, starò a seguire i progetti BaronPilot etc in sordina.
                    Fra qualche mese quando sarò un asso a pilotare il tricoso e avrò provato FPV e riprese aeree, deciderò se e come investire in un controller con GPS e accelerometri per stable-mode.
                    In questo momento, questi progetti, seppure ambiziosi e bellissimi, sembrano fatti solo per smanettoni perchè non c'è nulla di concreto per chi non lo è.

                    Non è una mancanza di capacità, perchè di quelle mi fido. E' la roba che dovrei imparare, il tempo da smazzarci su, il sourcing delle componenti giuste, che mi frenano. Non volerei subito, impiegherei un mese e forse mi perderei per strada perchè sono il tipo che perde interesse se l'investimento emotivo ed economico è troppo grande.

                    Inoltre a me piace pilotare di persona i miei aerei e affari volanti, e farci acrobazie etc. Un conto è farlo con un tricottero che costa noccioline, e una cosa è farlo con uno troppo rifinito e con elettronica ricercata etc.

                    Quella è roba professionale, che si può giustificare solo se si ha intenzione di farci dei lavori professionali, non è roba da sbattere a destra e sinistra, farci capriole, tonneau, e volo radente.

                    per rispondere alla tua domanda sugli input, ha 4 input x canali radio, e 6 uscite per motori.

                    Spero di aver spiegato a sufficienza la decisione.

                    Commenta


                    • #11
                      In caso ci fossero dubbi sulla stabilità estrema che questa semplice scheda e questi giroscopi entry level consentono, ecco un video dell esacottero che usa questa scheda:

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
                        In caso ci fossero dubbi sulla stabilità estrema che questa semplice scheda e questi giroscopi entry level consentono, ecco un video dell esacottero che usa questa scheda:
                        Ti capisco perfettamente, infatti io stesso ho iniziato addirittura con la versione di signguy (quella senza scheda e con 4 gyro), che tanto per dire fa un controllo se va bene a 100hz eppure:

                        Tricopter VS. Vigelan FPV on Vimeo
                        Informatico Professionista, Amante dei 4x4 e delle auto ibride, costruttore di quadricotteri.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
                          In caso ci fossero dubbi sulla stabilità estrema che questa semplice scheda e questi giroscopi entry level consentono, ecco un video dell esacottero che usa questa scheda:
                          Ciao Marcantonio,
                          complimenti per il video , ma qui mi sembra che c'e' anche molto manico oltre che a una buona scheda ;) Ma è il tuo video ? Non fraintendere le mie affermazioni , ma volevo fare solo un po' di autocritica per capire come mai c'e' ancora chi preferisce oggetti come questi rispetto al potenziale di altri oggetti magari di casa nostra sicuramente quello che tu sottolinei è vero cioè che certe schede sperimentali non sono di facile approccio ... di solito pero' nel mio caso a chi voleva iniziare senza aver alcun tipo di conoscienza su software e hardware ha sempre avuto un buon supporto superando così situazioni apparentemente insormontabili ... quello che pian piano sto' cercando di mettere in piedi è proprio una community in grado di supportare progetti piu' o meno complessi per far volare un po' tutti anche quelli che magari inizialmente non hanno grandi competenze di elettronica e software ... sicuramente è vero anche quello che dici rispetto alla maturità dei nostri progetti per ora siamo poco piu' avanti di quella scheda che hai in mano tu a livello di cose su cui siamo abbastanza tranquilli , mentre invece per le cose piu' avanzate c'e' molta carne al fuoco , ma c'e' ancora da fare ...
                          Un saluto e buona serata
                          Roberto
                          Redfox74
                          Virtual Robotix ( Arducopter DEVTEAM )
                          http://www.virtualrobotix.com
                          Canale di supporto FB
                          https://www.facebook.com/groups/1606596929592397/

                          Commenta


                          • #14
                            ciao redfox,
                            il video non è mio ma proprio di KapteinKuK per dimostrare le potenzialità della sua scheda. Ovviamente c'è anche un lavoro certosino di bilanciamento della cassa degli outrunner e delle eliche, cose queste che sembrano triviali, ma necessarie per un video senza effetto gelatina. Il manico c'è, mi pare ovvio dal video.

                            Per il resto io sarò il primo ad interessarmi all'acquisto dei componenti necessari ad un controller più avanzato non appena tali progetti saranno più maturi e quando il position-hold via GPS e lo stable mode funzionano perfettamente, quando ci sarà una guida sicura, passo passo che porterà il99% dei niubbi al successo. Ora per esempio sul BaronPilot c'è gente che ne sa molto più di me su Rcgroups che ci sta smanettando da 2 mesi e non vedo ancora un tricottero o quadri che sia stabile quanto quelli che usano la semplice schedina di KaptainKUK. Questo non è per sminuire il lavoro di Francesco (la colpa dei problemi sono da attribuirsi ad hardware difettosi o non compatibili) anzi, il suo quadri vola divinamente, ma semplicemente non s'è creato ancora quel meccanismo di supporto automatico all'interno del thread in cui oltre all'ideatore del sistema ci sono altri 3 o 4 capoccioni che collaborano, affinano, migliorano e aiutano i niubbi.

                            Inoltre il software dovrebbe essere uguale per tutti, la gente non dovrebbe avere necessità di smanettare col software per cambiare i PID, magari dovrebbe esserci un'altra scheda aggiuntiva con dei potenziomentri sensibili per poterli settare, una cosa più user-friendly in poche parole.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da MarcAntonio Visualizza il messaggio
                              ciao redfox,
                              il video non è mio ma proprio di KapteinKuK per dimostrare le potenzialità della sua scheda. Ovviamente c'è anche un lavoro certosino di bilanciamento della cassa degli outrunner e delle eliche, cose queste che sembrano triviali, ma necessarie per un video senza effetto gelatina. Il manico c'è, mi pare ovvio dal video.

                              Per il resto io sarò il primo ad interessarmi all'acquisto dei componenti necessari ad un controller più avanzato non appena tali progetti saranno più maturi e quando il position-hold via GPS e lo stable mode funzionano perfettamente, quando ci sarà una guida sicura, passo passo che porterà il99% dei niubbi al successo. Ora per esempio sul BaronPilot c'è gente che ne sa molto più di me su Rcgroups che ci sta smanettando da 2 mesi e non vedo ancora un tricottero o quadri che sia stabile quanto quelli che usano la semplice schedina di KaptainKUK. Questo non è per sminuire il lavoro di Francesco (la colpa dei problemi sono da attribuirsi ad hardware difettosi o non compatibili) anzi, il suo quadri vola divinamente, ma semplicemente non s'è creato ancora quel meccanismo di supporto automatico all'interno del thread in cui oltre all'ideatore del sistema ci sono altri 3 o 4 capoccioni che collaborano, affinano, migliorano e aiutano i niubbi.

                              Inoltre il software dovrebbe essere uguale per tutti, la gente non dovrebbe avere necessità di smanettare col software per cambiare i PID, magari dovrebbe esserci un'altra scheda aggiuntiva con dei potenziomentri sensibili per poterli settare, una cosa più user-friendly in poche parole.
                              Grazie per i tuoi preziosi consigli , penso ci lavorero' sopra nei prossimi giorni e vediamo cosa salterà fuori , in realtà abbiamo già realizzato un bel programmino in java che aiuta molto nella settatura dei PID , secondo me si dovrebbe fare molta chiarezza proprio su queste bestie nere , con dei sistemi di auto apprendimento / tutorial per facilitare il setup del velivolo , in quel video c'e' sicuramente un ottimo setup e un grande manico che pilota l'oggetto ;)
                              Un saluto
                              Roberto
                              Redfox74
                              Virtual Robotix ( Arducopter DEVTEAM )
                              http://www.virtualrobotix.com
                              Canale di supporto FB
                              https://www.facebook.com/groups/1606596929592397/

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X