annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Differenza tra "Area pericolosa" e "Area tattica" e possibilità di sorvolo

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Differenza tra "Area pericolosa" e "Area tattica" e possibilità di sorvolo

    Ciao a tutti,
    vorrei chiedere ai più esperti un chiarimento sulla possibilità di sorvolo delle aree tratteggiate su D-Flight (contrassegnate come "Zone pericolose").

    La prima cosa che ho notato è che viene riportato "Altezza max. 120m", quindi inizialmente pensavo si potesse volare liberamente prestando semplicemente attenzione ad eventuali pericoli.

    Poi ho notato che ci sono due diversi tipi di zone pericolose.
    Ad esempio, nell'AREA BASILICATA viene riportato:
    Ai piloti è richiesto di prestare attenzione alla natura pericolosa delle attività che si svolgono all'interno di queste aree.

    L'attività militare a bassa quota in queste aree è autorizzata come segue: dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi; orario: 06.00-22.00. L'utente è sempre tenuto a consultare la regolamentazione vigente sul sito ENAC.
    E si fa riferimento alla AIP Italia ENR 5.2.2.6 (l'area in questione rientra fra le aree contrassegnate come "AREE TATTICHE" in tale documento).

    Mentre nella zona pericolosa ROCCA IMPERIALE viene riportato:
    Ai piloti è richiesto di prestare attenzione alla natura pericolosa delle attività che si svolgono all'interno di queste aree.

    Tutto il traffico è invitato ad evitare queste aree quando sono attive. I piloti che prevedono di interessare tali aree dovranno adeguarsi alle restrizioni relative.
    Mentre qui non c'è nessun riferimento a ENR particolari, anche se su un altro post ho visto che queste zone dovrebbero corrispondere a quelle contrassegnate come "ZONE PERICOLOSE" nel documento AIP Italia ENR 5.1.3-1.


    Ora, vorrei cercare di capire se in questi due tipi di aree è consentito il sorvolo, e se sì in che modo.
    La circolare ENAC ATM-09 al punto 6.4 dice:
    Le operazioni degli APR interagenti con zone proibite (P), pericolose (D) e regolamentate (R) pubblicate in AIP-Italia ENR 5, non sono consentite. Eventuali deroghe possono essere autorizzate da parte dell'ENAC secondo le disposizioni vigenti
    Quindi se io volo il sabato e la domenica nell'AREA BASILICATA, quando non si svolgono attività militari, posso volare senza problemi (in quanto non sto effettivamente interagendo con la zona pericolosa)? E invece negli altri giorni? D-Flight dice semplicemente di "prestare attenzione", tant'è che come quota massima è indicata 120 metri, anche per la zona di ROCCA IMPERIALE.

    Se invece le operazioni non sono consentite MAI in queste zone, è possibile ricevere delle autorizzazioni dall'ENAC anche per operazioni a fini ricreativi, oppure no? Qual è la procedura per farlo?


    Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto.

  • #2
    Interessante, seguo la discussione...

    Commenta


    • #3
      Allora, che io sappia, le aree in questione sono sempre vietate al sorvolo salvo autorizzazione da parte di ENAC.
      Quello che si trova nelle varie descrizioni è riferito ad aeromobili, siano essi di linea o da diporto (aerei da turismo) ed agli APR e relativi piloti regolarmente autorizzati da Enac.
      Quelle regole non si applicano agli apr ad uso ricreativo, e non saprei come fare per richiedere una autorizzazione, perché si tratta di riserva di spazio aereo e per farlo devi essere pilota accreditato Enac con patentino per operazioni critiche.
      Ho trovato anche questo articolo sulla gazzetta ufficiale che forse è un po più chiaro del regolamento Enac...
      https://www.gazzettaufficiale.it/att...%20ospedali%2C
      Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

      Commenta


      • #4
        Grazie per la risposta.
        Ma allora per cosa si differenziano le zone pericolose da quelle proibite? E perché su D-Flight le zoner pericolose hanno come limite max 120 m mentre quelle proibite 0 m?

        Commenta


        • #5
          Qui trovi le definizioni.
          https://it.m.wikipedia.org/wiki/Rest...o_spazio_aereo
          Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

          Commenta


          • #6
            Quelle proibite sono appunto proibite salvo autorizzazione degli enti preposti a darle e quindi in assenza di queste non si può mai volare, quelle pericolose non sono interdette al volo, ma i piloti sono invitate ad evitarle (quando attive) in quanto in quelle aree si svolgono appunto attività pericolose per il volo. Io almeno ricordo questo

            Commenta


            • #7
              Per gli hobbisti non sarebbe più opportuno creare una mappa ad hoc su d-flight?

              perché da quello che mi sembra di capire fino a Gennaio 2021 nelle aree "colorate" un hobbista non potrà mai volare a prescindere dai colori.

              Così si crea solo confusione.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio
                Qui trovo scritto:
                La zona D (zona pericolosa o danger area) è uno spazio aereo di definite dimensioni entro il quale possono svolgersi, in determinati orari, attività pericolose al volo degli aeromobili.[1]

                Questa restrizione è applicata quando il pericolo per gli aeromobili non ha portato all'istituzione di un'area regolamentata o vietata. Lo scopo è di richiamare l'attenzione degli esercenti e dell'equipaggio di condotta, sulla presenza di pericolo potenziale, lasciando loro la facoltà di giudicare se tale pericolo rischia di compromettere la sicurezza degli aeromobili.
                Originariamente inviato da picoely Visualizza il messaggio
                Quelle proibite sono appunto proibite salvo autorizzazione degli enti preposti a darle e quindi in assenza di queste non si può mai volare, quelle pericolose non sono interdette al volo, ma i piloti sono invitate ad evitarle (quando attive) in quanto in quelle aree si svolgono appunto attività pericolose per il volo. Io almeno ricordo questo
                Questo è quello che c'è scritto anche sul portale D-Flight, ma entrambe le definizioni sono ben diverse da "divieto di sorvolo salvo autorizzazioni da parte di ENAC"... eppure il punto 6.4 della circolare ENAC ATM-09 parla chiaro. Devo dire che non c'è molta chiarezza a riguardo, per un neofita che si avvicina a questo mondo è facile commettere errori anche gravi. Quello che voglio dire è: se le zone sia proibite (P) sia pericolose (D) sono di fatto vietate al sorvolo con APR, perché non specificare "altezza massima 0 m" invece di 120 m nella mappa ufficiale che tutti i piloti di APR sono tenuti a consultare prima di decollare in sicurezza?

                Commenta


                • #9
                  Non è vero che il sorvolo è vietato, come dice la circolare ATM-09 al punto 6.4:
                  "Eventuali deroghe possono essere autorizzate da parte dell'ENAC secondo le disposizioni vigenti".
                  È non vale solo per gli APR ma per qualsiasi tipo di aeromobile.
                  Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Joito Visualizza il messaggio
                    Per gli hobbisti non sarebbe più opportuno creare una mappa ad hoc su d-flight?

                    perché da quello che mi sembra di capire fino a Gennaio 2021 nelle aree "colorate" un hobbista non potrà mai volare a prescindere dai colori.

                    Così si crea solo confusione.
                    Beh, è stato esteso il volo in CTR che prima era vietato, mi sembra un passo avanti non da poco, considerando che una persona non informata sulle regole potrebbe col suo giocattolo preso al supermercato creare un incidente, dato che quelle zone colorate sono soggette al traffico a bassa quota di aerei passeggeri...
                    ​​​​​​E comunque vi sono regole ben più stringenti anche se voli vicino casa, che trovi riassunte nel link alla gazzetta ufficiale che ho messo in un mio post precedente...
                    A mio parere è sempre meglio che essere costretto ad essere iscritto ad un club di aeromodellisti e poter volare solo nei campi volo autorizzati.
                    Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio
                      Non è vero che il sorvolo è vietato, come dice la circolare ATM-09 al punto 6.4:
                      "Eventuali deroghe possono essere autorizzate da parte dell'ENAC secondo le disposizioni vigenti".
                      È non vale solo per gli APR ma per qualsiasi tipo di aeromobile.
                      D'accordo, ma quella affermazione si riferisce a tutte e tre le zone indicati nel punto 6.4... se io vedo una zona (P) e c'è scritto altezza max 0 m, è intuitivo che non posso proprio decollare, cosa non altrettanto intuitiva per le zone (D) dove c'è scritto altezza max 120 m. Se posso volare solo su autorizzazione, vuol dire che il sorvolo non è libero, e mi aspetterei comunque la dicitura "altezza max 0 m". Poi che ci posso volare sotto autorizzazione ENAC è un altro discorso...

                      Commenta


                      • #12
                        Purtroppo siamo noi con i droni che dobbiamo adattarci alle contorte regole fatte per gli aerei, e non viceversa...
                        Blade Chroma***Xk Detect X380-C***Yuneec Typhoon H

                        Commenta


                        • #13
                          Io mi regolo così: su P NON si vola (tanto volo per hobby e non ho interesse a chiedere autorizzazioni) su D, se non posso evitare, volo (per questo mettono il limite dei 120m) facendo ancora più attenzione del solito dando eventuale (mai successo) precedenza a tutto quello che vedo volare

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Pier2162 Visualizza il messaggio
                            Purtroppo siamo noi con i droni che dobbiamo adattarci alle contorte regole fatte per gli aerei, e non viceversa...
                            Si si hai perfettamente ragione, siamo noi a dover conoscere tutte le regole, sicuramente. Ma è vero anche quanto dice Trial4Life
                            non sarebbe più semplice inserire il divieto di volo e quindi indicare come altezza max 0 e magari tra le info scrivere " con autorizzazione ENAC volo consentito max 60 m "?
                            Giusto per semplificare le cose ed evitare spiacevoli fraintendimenti.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da picoely Visualizza il messaggio
                              Io mi regolo così: su P NON si vola (tanto volo per hobby e non ho interesse a chiedere autorizzazioni) su D, se non posso evitare, volo (per questo mettono il limite dei 120m) facendo ancora più attenzione del solito dando eventuale (mai successo) precedenza a tutto quello che vedo volare
                              Si farò anch'io così

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X